Get Adobe Flash player

Sabato 26 marzo 2011 alle 20.30

FABER, IL MIO AMICO FRAGILE
presso il Centro Polifunzionale “Le Betulle” – Cesarolo
in occasione della festa annuale
Sarà presente il cantautore Alberto Cantone
Musica:
Stefano Maroelli, chitarra acustica
Nicola Casellato, violino
Voce narrante: Luisa Pestrin

Informazioni:
www.lamariliaedizioni.it

Cell. 348-7918151

Antonia Arslan - Ishtar 2 - Cronache dal mio risveglio  Mercoledì 9 febbraio 2011, ore 18.00

Città di Latisana
Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione
Biblioteca Civica
In occasione dell’uscita del suo ultimo libro

Ishtar 2 – Cronache dal mio risveglio
Antonia Arslan

racconta le sue esperienze tra l’impegno e gli aiuti per la popolazione armena e una difficile fase della sua vita dalla quale è uscita vincente.

Presentazione di Franca Grosso
Letture a cura di Luisa Pestrin
Continua a leggere

Visualizza Terzo Bacino in una mappa di dimensioni maggiori Continua a leggere

L’animatrice culturale Luisa Pestrin da anni scrive fiabe da leggere ad alta voce ai bambini che scrivono alla farfalla Marilia i loro sogni.   Il sogno di Luisa, fondare una casa editrice per pubblicare le sue favole (ma non solo), si è concretizzato con il “Mirabolante viaggio di Naso Rosso”, prima uscita delle Edizioni La Marilia (Pagg.32, Euro10,00).  Il raccontino è ispirato alla storia di Miluod Oukili, il giovane clown che dal 1992 restituisce una speranza di dignità ai bambini delle fogne di Bucarest. Figli di nessuno, piccoli e indifesi “randagi”, vittime di una guerra tra poveri che nell’Europa dell’Est strema grandi e piccoli, che l’illustratrice Maria Grazia Colonnello rappresenta come figure lignee dagli occhi svuotati di luce dall’abbandono e dalla disperazione.

Enrica Guidotti, 2006.

clipperIl sito La Marilìa edizioni viene pubblicato nel suo assetto iniziale. Esso subirà frequenti aggiornamenti, o meglio, arricchimenti che si susseguiranno man mano che Luisa Pestrin s’impadronirà di questo grandioso mezzo di comunicazione.

Luisa Pestrin merita d’essere conosciuta per la ricchezza del suo mondo interiore. Seguiamola come facevamo, da bambini, con le nostre amichette ammalitrici che con la parola ci portavano in palazzi reali iridescenti o in immense barche a vela.

Il webmaster, ing. Carmelo Amore